BANDO INAIL 2017: CONTRIBUTO DEL 65% A FONDO PERDUTO (MAX € 130.000)

CONTRIBUTO DEL 65% A FONDO PERDUTO (MAX € 130.000)

E’ di recente pubblicazione il NUOVO BANDO INAIL, volto ad agevolare gli investimenti finalizzati al
miglioramento DEI LIVELLI DI SALUTE E SICUREZZA sui luoghi di lavoro
 
Beneficiari Tutte le imprese, anche individuali, iscritte alla CCIAA
   
Agevolazione CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO DEL 65%
Da € 5.000 ad € 130.000
   
Investimenti ammissibili SPESE DA SOSTENERE SUCCESSIVAMENTE AL 31/05/2018
(NO LEASING – NO BENI USATI)
  • Installazione macchinari, dispositivi e/o attrezzature, modifiche del lay out  produttivo,   finalizzati al miglioramento della salute e sicurezza sul lavoro (eliminazione/riduzione sforzo fisico, riduzione rischio taglio, riduzione rischio elettrocuzione, ecc);
  • Sostituzione macchinari non marcati CE
  • Eliminazione AMIANTO e  sostanze pericolose/cancerogene da ciclo produttivo/ambiente lavoro
  • Acquisto dispositivi di rilevazione agenti chimici, dispositivi di protezione  individuale delle vie respiratorie, dispostivi di protezione individuale idonei per il salvataggio
  • Misure di contenimento rischio esposizione agenti biologici
  • Riduzione/eliminazione rumore e/o delle vibrazioni meccaniche
  • Acquisto sistemi ancoraggio e sistemi anti caduta
  • Progetto di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi
  • Progetti per micro/piccole imprese operanti in specifici settori (in particolare settore     agricoltura)
   
Tempi di predisposizione domande Raccolta delle domande dal 19/04/2018  al 31/05/2018
 
La data di “invio” delle domande (tramite click day) sarà comunicata dal 07/06/2018
 
Futuro Impresa offre consulenza gratuita per:
  • Studio di fattibilità e valutazione dei requisiti del Vostro progetto;
  • Simulazione domanda per la verifica del raggiungimento dei parametri minimi previsti (120 punti);
 
Il contributo è certamente molto appetibile. Come ogni anno la selezione delle domande avverrà con la “lotteria” del click day, dove verrà premiata anche la fortuna nell’ordine di protocollazione domanda, piuttosto che il reale merito delle aziende e la bontà degli investimenti.